Ottieni Ora il tuo Visto Elettronico Online Turistico per l'India (e-Visa)

 
   
 
 
 
     
 

Maggiori Informazioni: Visto Turistico Elettronico

Il Governo indiano ha lanciato un visto elettronico online nel 2014. Da allora, si è ampliato per consentire ai viaggiatori di oltre 160 paesi di richiedere un visto elettronico turistico, per affari o medico in India.

I viaggiatori possono ora richiedere un visto elettronico turistico con validità di 1 mese, 1 anno o 5 anni, consentendo ingressi doppi o multipli, secondo la validità.

I viaggiatori che utilizzano il programma di visto elettronico fanno domanda e pagano una tassa online, quindi ricevono il visto elettronico via e-mail prima di recarsi in India. Sì, è così semplice.

Il visto elettronico è un documento ufficiale che consente l'ingresso e il viaggio all'interno dell'India. I candidati riceveranno i loro visti via e-mail dopo aver compilato il modulo di domanda con le informazioni necessarie e una volta completato / verificato il pagamento con carta di credito online.


Promemoria: tutti i visti esistenti, rilasciati a cittadini di qualsiasi paese, sono sospesi fino al 15 aprile 2020 come rigorosa misura di prevenzione istituita dal Governo indiano a causa del COVID-19.

Documenti Necessari per la Domanda
  • Applicant Photo

  • Passport Personal Details Scan

  • Last Page of Passport (ove applicabile)

Istruzioni Importanti
  • I candidati possono scegliere tra le seguenti opzioni di validità eVisa (dalla data di rilascio):

    • 30 giorni (Ingresso Doppio)
    • 1 anno (Multiplo Ingresso)
    • 5 anni (Multiplo Ingresso)
  • Per i periodi di validità di 1 anno e 5 anni, la permanenza continuata durante ciascuna visita non deve superare i 90 giorni per i paesi ad eccezione di USA, Regno Unito, Canada e Giappone. (Per USA, Regno Unito, Canada e Giappone: il soggiorno continuato durante ogni visita non deve superare i 180 giorni).

  • I candidati possono entrare in India in qualsiasi data entro il periodo indicato sulla validità del visto elettronico.

  • Il richiedente deve portare con sé una copia del visto elettronico indiano al momento del viaggio.

  • Il visto elettronico indiano eVisa è valido per l'ingresso attraverso [28 aeroporti designati]{Ahmedabad, Amritsar, Bagdogra, Bengaluru, Bhubaneshwar, Calicut, Chennai, Chandigarh, Cochin, Coimbatore, Delhi, Gaya, Goa, Guwahati, Hyderabad, Jaipur, Calcutta, Lucknow, Madurai, Mangalore, Mumbai, Nagpur, Portblair, Pune, Tiruchirapalli, Trivandrum, Varanasi e Vishakhapatnam} e [5 porti marittimi designati]{Cochin, Goa, Mangalore, Mumbai, Chennai}. Tuttavia, i viaggiatori possono uscire da qualsiasi posto di controllo dell'immigrazione (ICP) autorizzato in India.

  • Il visto elettronico non è estendibile.

  • Il passaporto del richiedente dovrebbe avere una validità di almeno sei mesi dalla data di arrivo in India e avere almeno due pagine vuote.

  • I richiedenti non hanno bisogno di un visto se stanno viaggiando verso un altro paese e non usciranno dall'area di transito dell'aeroporto.

  • I cittadini dei paesi colpiti dalla febbre gialla devono essere in possesso di una scheda di vaccinazione contro la febbre gialla al momento dell'arrivo in India, altrimenti possono essere messi in quarantena per un massimo di 6 giorni dall'arrivo in India. Vedi i paesi per la febbre gialla qui

  • I candidati devono arrivare utilizzando lo stesso passaporto utilizzato per richiedere il Tourist eVisa.

Testimonianze
I nostri clienti hanno storie eccezionali da raccontare su di noi

Domande Frequenti

Il visto turistico elettronico per l’India è un documento ufficiale, collegato elettronicamente al tuo passaporto, che consente di fare ingresso e visitare l’India.

Il costo varia in base alla nazionalità e alla validità selezionata (1 mese, 1 anno o 5 anni). Ti invitiamo ad utilizzare il nostro Visa Checker per scoprire il costo per la tua nazionalità specifica. Inoltre, è previsto un costo di servizio di:

  • Elaborazione Standard: EUR 39.68

  • Elaborazione Urgente: EUR 66.13

  • Elaborazione Super Urgente: EUR 97.00

Dipende dal tempo di elaborazione che scegli. Offriamo tre opzioni:

  • Elaborazione Standard: 5 giorni.

  • Elaborazione Urgente: 3 giorni.

  • Elaborazione Super Urgente: 2 giorni.

Ci sono 3 opzioni per la validità del visto turistico elettronico per l'India. Sono:

30 giorni dopo l’arrivo -

Ingressi: Doppio Ingresso

1 anno dopo l'emissione -

Ingressi: Ingressi Multipli. La permanenza continuativa durante ogni visita non deve superare i 90 giorni per i paesi ad eccezione di USA, Regno Unito, Canada e Giappone.

Per Stati Uniti, Regno Unito, Canada e Giappone: il soggiorno continuativo durante ogni visita non deve superare i 180 giorni.

5 anni dopo l'emissione -

Ingressi: Ingressi Multipli. La permanenza continuativa durante ogni visita non deve superare i 90 giorni per i paesi ad eccezione di USA, Regno Unito, Canada e Giappone.

Per Stati Uniti, Regno Unito, Canada e Giappone: il soggiorno continuativo durante ogni visita non deve superare i 180 giorni.

No. Il visto elettronico può essere utilizzato solamente nei seguenti aeroporti:

  • Ahmedabad

  • Amritsar

  • Bagdogra

  • Bengaluru

  • Bhubaneswa

  • Calicut

  • Chennai

  • Chandigarh

  • Cochin

  • Coimbatore

  • Delhi

  • Gaya

  • Goa

  • Guwahati

  • Hyderabad

  • Jaipur

  • Kolkata

  • Lucknow

  • Madurai

  • Mangalore

  • Mumbai

  • Nagpur

  • Port Blair

  • Pune

  • Tiruchirapalli

  • Varanasi

  • Thiruvananthapuram

  • Visakhapatnam.

E in questi 5 porti marittimi:

  • Cochin
  • Goa
  • New Mangalore
  • Mumbai
  • Chennai.
Sì. Tuttavia il visto turistico elettronico può essere usato dai passeggeri che arrivano in India solamente dai seguenti porti:
  • Cochin
  • Goa
  • New Mangalore
  • Mumbai
  • Chennai
Sì, tutti devono avere un visto elettronico, a prescindere dall’età.
Dipende. L'India richiede un'attestazione della vaccinazione contro la febbre gialla se provieni da una nazione a rischio di febbre gialla. Puoi trovare più informazioni qui
Non ti servirà un visto (elettronico o di altro tipo) se fai scalo in India e non hai intenzione di lasciare l’area di transito internazionale o passare la frontiera.
Il visto turistico per l’India consente solamente attività ricreative, di visita e informali (per recarsi da amici o famigliari). Non sono consentite altre attività (lavoro, studio, volontariato, ecc.) con il visto turistico elettronico.
Il visto elettronico non è disponibile per i titolari di passaporto diplomatico/ufficiale o di lasciapassare. Ciò si applica anche ai richiedenti che hanno un passaporto d’emergenza/limitato.
Sì, perché dovrà essere presentata al momento dell'arrivo. Una volta approvato il visto elettronico, ti invieremo un'email, proveniente dal governo indiano, con i dettagli del tuo visto turistico elettronico. In questa e-mail, saranno inclusi il numero identificativo della richiesta, il numero del visto e la validità del visto. Consigliamo ai viaggiatori di stampare detta conferma e di conservarne una copia insieme al passaporto. Puoi anche avere una copia digitale della stessa e fornire le informazioni alla compagnia aerea e agli addetti dell'immigrazione all'arrivo.
I cittadini delle seguenti nazioni possono richiedere un visto turistico elettronico:
  • Albania
  • Andorra
  • Angola
  • Anguilla
  • Antigua e Barbuda
  • Argentina
  • Armenia
  • Aruba
  • Australia
  • Austria
  • Azerbaigian
  • Bahamas
  • Barbados
  • Belgio
  • Belize
  • Bolivia
  • Bosnia ed Erzegovina
  • Botswana
  • Brasile
  • Brunei
  • Bulgaria
  • Burundi
  • Cambogia
  • Cameron Union Republic
  • Canada
  • Capo Verde
  • Cayman Island
  • Cile
  • Cina
  • Cina- SAR Hong Kong
  • Cina- SAR Macao
  • Colombia
  • Comore
  • Isole Cook
  • Costa Rica
  • Costa d'Avorio
  • Croazia
  • Cuba
  • Cipro
  • Repubblica Ceca
  • Danimarca
  • Gibuti
  • Dominica
  • Repubblica Dominicana
  • Timor Est
  • Ecuador
  • El Salvador
  • Eritrea
  • Estonia
  • Figi
  • Finlandia
  • Francia
  • Gabon
  • Gambia
  • Georgia
  • Germania
  • Ghana
  • Grecia
  • Grenada
  • Guatemala
  • Guinea
  • Guyana
  • Haiti
  • Honduras
  • Ungheria
  • Islanda
  • Indonesia
  • Iran
  • Irlanda
  • Israele
  • Italia
  • Giamaica
  • Giappone
  • Giordania
  • Kazakistan
  • Kenya
  • Kiribati
  • Kirghizistan
  • Laos
  • Lettonia
  • Lesotho
  • Liberia
  • Liechtenstein
  • Lituania
  • Lussemburgo
  • Madagascar
  • Malawi
  • Malesia
  • Mali
  • Malta
  • Isole Marshall
  • Mauritius
  • Messico
  • Micronesia
  • Moldavia
  • Monaco
  • Mongolia
  • Montenegro
  • Montserrat
  • Mozambico
  • Myanmar
  • Namibia
  • Nauru
  • Olanda
  • Nuova Zelanda
  • Nicaragua
  • Repubblica del Niger
  • Niue Island
  • Norvegia
  • Oman
  • Palau
  • Palestina
  • Panama
  • Papua Nuova Guinea
  • Paraguay
  • Perù
  • Filippine
  • Polonia
  • Portogallo
  • Repubblica di Corea
  • Repubblica di Macedonia
  • Romania
  • Russia
  • Ruanda
  • Saint Christopher e Nevis
  • Santa Lucia
  • Saint Vincent e Grenadine
  • Samoa
  • San Marino
  • Senegal
  • Serbia
  • Seychelles
  • Sierra Leone
  • Singapore
  • Slovacchia
  • Slovenia
  • Isole Salomone
  • Sud Africa
  • Spagna
  • Sri Lanka
  • Suriname
  • Swaziland
  • Svezia
  • Svizzera
  • Taiwan
  • Tagikistan
  • Tanzania
  • Tailandia
  • Tonga
  • Trinidad & Tobago
  • Isola di Turks e Caicos
  • Tuvalu
  • Emirati Arabi Uniti
  • Uganda
  • Ucraina
  • Regno Unito
  • Uruguay
  • STATI UNITI D'AMERICA
  • Uzbekistan
  • Vanuatu
  • Città del Vaticano-Santa Sede
  • Venezuela
  • Vietnam
  • Zambia
  • Zimbabwe

L'India richiede che tu presenti la domanda entro 30 giorni o entro 120 giorni dalla data di arrivo prevista, dipende dal tipo di visto che scegli. Tuttavia, puoi presentare con noi la domanda in qualsiasi momento, poiché lasceremo automaticamente in sospeso il tuo ordine finché non sarà il momento giusto per evadere la tua richiesta.

Si consiglia, inoltre, di fare richiesta non oltre 5 giorni prima dell’arrivo in caso di ritardi inattesi.

Puoi richiedere 2 visti elettronici in un dato anno di calendario (gennaio-dicembre).
L'India è una delle migliori destinazioni al mondo. Probabilmente hai sentito molte persone dire che l'India è nella loro lista dei desideri. Le ragioni sono diverse. Alcuni vanno lì solo per vedere il Taj Mahal, mentre altri vogliono andare in India per l'aspetto "spirituale". Indipendentemente dal motivo, l'India è sicuramente un paese che vale la pena visitare almeno una volta nella vita, e non solo per il Taj Mahal. Sì, il Taj Mahal è il più grande gesto d'amore mai costruito, ma questo paese è molto più di questo. Per un verso, l'India è un paese dalla spiritualità elevata. Ci sono molti templi in ogni angolo e non sono tutti costruiti per commemorare la stessa divinità. Come puoi ben sapere, gli indiani sono politeisti, il che significa che adorano più di un dio. Questo non è importante, ma se visiti templi diversi, noterai la differenza nello stile. Questo dovrebbe essere il primo segno che il tempio che stai visitando viene eretto per un'altra divinità rispetto a quello visto in precedenza. Parlando sempre di spiritualità, i templi non sono l'unico aspetto da prendere in considerazione. Gli indiani hanno molti festival e rituali. Non devi necessariamente credere nelle loro divinità, o in un dio. Puoi essere un ateo a tutti gli effetti. Tuttavia, la spiritualità trascende questo quando vai in India. Potresti essere testimone di uno dei loro rituali o delle loro feste religiose e proveresti comunque qualcosa dentro di te. Ti verrà almeno un po' di pelle d'oca e proverai emozioni sconosciute. È successo a molte persone. Il fatto è che anche se non sei un credente, puoi comunque apprezzare la bellezza dei rituali religiosi indiani. Le processioni sono solitamente molto colorate e le persone creano un'atmosfera inquietante ma carica di emozione. È una cosa meravigliosa a cui assistere. Se sei in India, non dimenticare gli ashram. Si tratta di templi isolati tra le montagne. Di solito sono isolati perché non si può avere un ashram in mezzo al rumore. La finalità di un ashram è il rilassamento, la serenità, la meditazione, lo yoga e altre cose simili. Non può essere costruito in luoghi affollati, non trovi? Molte persone che vanno in India visitano questi templi. Alcuni vogliono un po' di pace e tranquillità, mentre altri vogliono solo trovare se stessi, qualunque cosa ciò possa significare per ciascuno. Il punto è che i monaci sono molto cordiali, generalmente offrono cibo gustoso, consentendoti di provare qualcosa di nuovo. Puoi almeno imparare a fare yoga o a meditare se non lo sai già fare. Per quanto riguarda gli indiani, rimarrai piacevolmente sorpreso. Sono molto ospitali e socievoli. Puoi anche assumere una persona del posto per un tour della città in cui ti trovi. In alcuni casi, i locali sono migliori delle guide turistiche, perché conoscono ogni singola stradina e possono farti conoscere alcuni segreti del posto. Inoltre, potrai dare soldi a una persona che probabilmente ne avrà maggiormente bisogno. Allo stesso tempo, i locali sono felici di darti il ​​benvenuto nel proprio ambiente e di farti sedere al loro tavolo. Anche se non hanno molto, credono nel karma. Dovresti tenere a mente la differenza tra una guida turistica e un locale. È vero che una persona del luogo può avere più posti da mostrarti, ma le possibilità che parli inglese sono inferiori e, inoltre, potrebbe non essere molto ferrato sulla storia. In ogni caso, così, puoi decidere ciò a cui sei più interessato. I paesaggi o la storia. Ti sarà capitato di sentire anche alcune cose negative sull'India. Alcune sono vere, altre non così tanto. Una delle cose che gli indiani ritengono fondamentale è l'igiene. È vero che molti posti non sono igienici e in nessun caso si dovrebbe bere l'acqua del rubinetto. Acquista sempre acqua in bottiglia. Dovresti anche fare attenzione ai ristoranti in cui mangi. La cosa migliore è fare qualche ricerca prima del viaggio. Puoi trovare buoni ristoranti dove non avrai problemi di salute o altri che potrebbero causarne. Per quanto triste possa essere, è una realtà, e devi esserne consapevole. Allo stesso tempo, vedrai molti indiani fare il bagno nel fiume Gange. Non ti consigliamo di imitarli. Come puoi immaginare, le persone che vivono lì hanno sviluppato la propria immunità, che tu non hai. E il Gange non è il fiume più pulito al mondo. Potresti vedere carcasse di mucche morte e, in alcuni rari casi, anche di persone. Per non parlare del fatto che il fiume è inquinato dai rifiuti. È una pratica comune per gli indiani, ma fare il bagno lì non è l'idea migliore. Puoi contrarre molte malattie e non vorrai che qualcosa del genere rovini il tuo viaggio. Se i templi e le altre attrazioni non ti piacciono, dovresti sapere che l'India ha anche alcuni resort di lusso. Puoi trascorrere una settimana su una spiaggia di sabbia bianca senza alcuna preoccupazione. Il cibo nei resort di lusso è generalmente buono e non devi preoccuparti di problemi sanitari. Inoltre, non devi occuparti di cose spiacevoli come il sovraffollamento, il che è un grande vantaggio in India. Oltre a questo, sicuramente ti divertirai molto. L'India ha i suoi pro e contro, come qualsiasi altro paese al mondo, ma di base possiamo dire che si tratta di un paese che vale la pena visitare. Puoi scegliere quali parti esplorare, perché non ci sono restrizioni, e la cosa migliore è che hai un sacco di posti tra cui scegliere. È impossibile non trovare qualcosa che ti possa piacere in India.