Ottieni Subito il tuo visto di Transito per gli Emirati Arabi Uniti! (Abu Dhabi) (Dubai)

 
   
 
 
 
     
 

Maggiori Informazioni: Visto di Transito

Nell'agosto 2015, il Ministero degli Interni degli Emirati Arabi Uniti ha lanciato un servizio di visto online semplificando la procedura di domanda consentendo ai viaggiatori di richiedere e pagare visti d'ingresso da tutto il mondo. Il visto di transito è destinato ai passeggeri in transito attraverso l'aeroporto internazionale di Abu Dhabi per un periodo compreso tra 8 ore e 96 ore , a patto che soddisfino determinate condizioni.

Il visto di transito consente al titolare di rimanere negli Emirati Arabi Uniti fino a quattro giorni. Il visto di transito emesso attraverso questo servizio è sponsorizzato da Etihad. È utilizzabile con tutte le compagnie aeree e in tutti gli aeroporti negli Emirati. Basta fornire le informazioni e i documenti richiesti e pagare la commissione di visto online; non è necessario inviare documenti via e-mail o recarsi di persona in un ufficio. Una volta che la tua domanda di visto è stata approvata, riceverai via email una copia del visto approvata.

Documenti Necessari per la Domanda
  • Scansione del passaporto in formato JPEG

  • Foto del passaporto

  • Carta di credito/debito o account Paypal

  • Una prenotazione confermata per una terza destinazione/paese

  • Una prenotazione d’hotel confermata se la permanenza è superiore alle 24 ore

Bambini che viaggiano con i genitori:

  • Foto del passaporto

  • Copia del passaporto

  • Certificato di nascita in inglese o arabo. Si prega di notare che i documenti tradotti devono essere contenere un’attestazione sulla prima pagina.

Istruzioni Importanti
  • Il visto di transito per gli Emirati Arabi Uniti ha una validità di 14 giorni dalla data di rilascio e consente un unico ingresso.

  • Il visto per gli Emirati Arabi Uniti consente soggiorni brevi (di massimo 4 giorni).

  • Tutti i visti vengono inviati via e-mail all'indirizzo e-mail indicato all'inizio della procedura di richiesta.

  • Il dipartimento di immigrazione degli Emirati Arabi Uniti richiede che tutti i visitatori abbiano un passaporto valido per almeno sei mesi dalla data di arrivo. Se il tuo passaporto ha una validità inferiore a sei mesi, dovrai rinnovarlo prima di richiedere il visto e di recarti negli Emirati Arabi.

  • Tutti i passeggeri, bambini e neonati inclusi, devono avere un visto per entrare negli Emirati Arabi Uniti. Sono inclusi anche i bambini che viaggiano in braccio ai genitori.

  • Per rinnovare il visto, occorre uscire dagli Emirati Arabi, per poi rientrare con un nuovo visto, a patto che sussistano i requisiti.

  • Se rimani negli Emirati Arabi Uniti senza rinnovare il visto, è possibile che venga intrapresa un'azione legale e venga richiesto il pagamento di una sanzione. Inoltre, potrebbero essere inibite in futuro le richieste di visto per gli Emirati Arabi Uniti.

  • Il visto turistico emesso attraverso questo servizio è sponsorizzato da Etihad. È utilizzabile con tutte le compagnie aeree e in tutti gli aeroporti negli Emirati Arabi.

  • I tempi di elaborazione per i visti degli Emirati Arabi Uniti sono di circa 24 ore, in base all'opzione di elaborazione selezionata.

  • Si prega di notare che, per i seguenti paesi, è richiesto l’ottenimento del visto all'arrivo : Andorra, Argentina, Australia, Austria, Belgio, Brasile, Brunei, Bulgaria, Canada, Cile, Croazia, Cipro, Repubblica Ceca, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Hong Kong (RAS della Cina), Ungheria, Islanda, Irlanda, Italia, Giappone, Kazakistan, Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Malesia, Malta, Monaco, Paesi Bassi, Nuova Zelanda, Norvegia , Repubblica popolare cinese, Polonia, Repubblica di Mauritius, Portogallo, Romania, Russia, Saint Vincent e Grenadine, San Marino, Seychelles, Singapore, Slovacchia, Slovenia, Corea del Sud, Spagna, Svezia, Svizzera, Vaticano, Ucraina, Regno Unito, Stati Uniti d'America. Scendi dal tuo volo all'aeroporto internazionale di Abu Dhabi e procedi verso l'Immigrazione, dove al tuo passaporto verrà apposto, a titolo gratuito, un timbro con un visto di visita di 30 giorni. Oltre ai paesi sopra elencati, i cittadini del Bahrain, del Kuwait, dell'Oman e dell'Arabia Saudita possono ottenere un visto all'arrivo all'aeroporto internazionale di Abu Dhabi.

Testimonianze
I nostri clienti hanno storie eccezionali da raccontare su di noi

Domande Frequenti

Il visto di transito elettronico si applica ai passeggeri in transito tramite l'aeroporto internazionale di Abu Dhabi, per un periodo compreso tra 8 ore e 4 giorni di calendario, a patto che soddisfino determinate condizioni.

Per inviare la tua domanda, ci occorrono:

  • Scansione passaporto in formato JPEG
  • Foto del passaporto
  • Carta di credito/debito o account Paypal.
  • Una prenotazione confermata per una terza destinazione/nazione
  • Una prenotazione d’hotel confermata se la permanenza è superiore alle 24 ore

Bambini che viaggiano con i genitori:

  • Scansione passaporto
  • Foto del passaporto
  • Certificato di nascita in inglese o arabo. Si prega di notare che i documenti tradotti devono essere contenere un’attestazione sulla prima pagina.
Il visto di transito per gli Emirati Arabi Uniti costa 82 USD. Inoltre, vi è una commissione di servizio di 35 USD per l'elaborazione standard. Per le richieste urgenti ed estremamente urgenti, detta commissione è pari, rispettivamente, a 65 USD e 95 USD.
Dipende dal tempo di elaborazione scelto. Offriamo tre opzioni:
  • Elaborazione Standard: 2 giorni
  • Elaborazione Urgente: 24 ore
  • Elaborazione Super Urgente: 12 ore
Il visto turistico ha una validità di 14 giorni dall'emissione. Ciò significa che devi fare ingresso negli Emirati Arabi Uniti entro 14 giorni dall’emissione. È un visto ad ingresso singolo e consente una permanenza massima di 4 giorni.
Una volta approvato, il visto verrà inviato via e-mail, all'indirizzo e-mail indicato all'inizio della procedura di richiesta.
I visti emessi tramite questo servizio sono sponsorizzati da Etihad.
No, non è estensibile. Se il tuo soggiorno sarà più lungo di 4 giorni di quanto devi richiedere il visto turistico.
Gli Emirati Arabi Uniti richiedono che tutti i visitatori abbiano un passaporto valido per almeno sei mesi dalla data di arrivo. Se il tuo passaporto è valido per meno di sei mesi, dovrai rinnovarlo prima di poter richiedere un visto e recarti negli Emirati Arabi. Inoltre, deve avere almeno una pagina vuota.
Un viaggio a Dubai o nel resto degli Emirati potrebbe non essere semplice come si pensa. Probabilmente devi sapere che gli Emirati Arabi Uniti sono un paese conservatore, a cultura islamica, il che significa che ci sono alcune regole che devi seguire quando arrivi. Non importa che ciò che fai sia perfettamente accettabile nel tuo paese di origine. Negli Emirati Arabi Uniti, devi seguire una serie di regole completamente nuove. Per assicurarti che il tuo viaggio non preveda eventi spiacevoli, dovresti dare un'occhiata ad alcune delle regole degli Emirati Arabi, valide anche per i turisti.
 Prenota stanze separate: sembrerà ridicolo, ma negli Emirati Arabi, potresti aver bisogno di stanze diverse per te e il tuo partner. Negli Emirati Arabi Uniti, le coppie non sposate non possono condividere una stanza, tranne che in alcuni hotel e resort di lusso. All'ingresso potresti trovare un cartello con scritto "solo coppie sposate". Se stai pensando di andare a vivere lì, la regola si applica comunque. Potresti bypassare il tutto se parli del tuo partner come marito o moglie, ma il rischio è troppo grande e conviene non prenderselo. Le multe sono piuttosto salate negli Emirati Arabi Uniti.
 Attenzione alla guida: negli Emirati c'è tolleranza zero per chi guida dopo avere bevuto. Potresti finire in prigione, e spera di non investire nessuno con la tua auto. Anche la minima quantità di alcol nel sangue è severamente vietata, quindi si consiglia di non prendere l'auto al mattino dopo una notte di bevute estreme.
 Niente stupefacenti: proprio come l'alcol alla guida, negli Emirati non è tollerato l'uso, il consumo o la distribuzione di droghe. Se vieni scoperto, è certo che andrai in prigione. Allo stesso tempo, dovresti anche sapere che i farmaci con obbligo di prescrizione medica sono consentiti solo in circostanze speciali. Anche se sei solo in transito. Ti occorrerà una lettera del tuo medico, ma non una lettera qualsiasi. Il documento deve essere rilasciato per il periodo di tempo in cui ti troverai negli Emirati Arabi Uniti e deve descrivere la malattia e tutto ciò che è connesso ad essa. Prima della partenza per gli Emirati Arabi Uniti devi farti visitare da un medico. Infine, assicurati di non assumere droghe prima di partire per gli EAU. Sarai punito anche se troveranno poche tracce. Ecco, non partire da Amsterdam per gli Emirati Arabi, se hai capito a cosa mi riferisco.   Segui il loro codice di abbigliamento: come menzionato all'inizio dell'articolo, gli Emirati Arabi Uniti sono un paese conservatore, il che significa che devi vestirti in modo appropriato. Per gli uomini, le cose potrebbero essere un po' più semplici che per le donne, e questo perché le donne devono prendersi un po' più cura dei propri vestiti. Le donne non possono indossare abiti trasparenti, troppo corti, troppo stretti, che rivelano troppo. Gli abiti e le gonne devono sempre coprire le ginocchia, e anche le spalle e i gomiti. Non puoi nemmeno indossare bikini sulle spiagge pubbliche. Il punto è che è molto apprezzata la decenza negli Emirati Arabi, e tu dovresti comunque rispettare le loro regole. Altrimenti dovrai pagare una multa salata.
 Puoi fumare: è consentito fumare se hai più di 18 anni, ma non puoi farlo ovunque. Non è consentito fumare nei centri commerciali, nei ristoranti, negli edifici governativi e in altri luoghi. Vedrai un apposito cartello. Tuttavia, ci sono posti designati per i fumatori; se hai bisogno di fumare, fallo dove ti è permesso. Verrai multato in caso contrario.
 Non attraversare la strada in modo imprudente: questo era un problema negli Emirati Arabi Uniti, motivo per cui il governo ha promosso una campagna contro tale fenomeno. Molte persone sono morte e, di conseguenza, le multe sono incredibilmente elevate. È meglio se cammini 200 metri in più fino all'attraversamento successivo.
 Nessuno scambio di effusioni in pubblico: dare un bacio al tuo partner mentre si cammina per strada può sembrare un gesto di affetto per chi ti vede nel tuo paese d'origine, ma non negli Emirati Arabi Uniti. È visto con disapprovazione. Grave disapprovazione. Puoi tenerti per mano con il tuo partner se sei sposato, ma a parte questo, evita qualsiasi gesto romantico in pubblico. Di nuovo, verrai multato. E i locali chiameranno l'attenzione della polizia su di te. Per loro, è quasi un insulto.
 Mostra rispetto per la religione, poiché l'Islam, su cui si fonda la cultura degli Emirati Arabi, è al centro di ogni uomo e donna. Mi riferisco ai residenti che non provengono da paesi stranieri. Le vacanze si basano sull'Islam e rispettano ogni regola di questa religione. Devi rispettarli per questo e non parlarne mai male. Inoltre, durante il Ramadan, che è un mese di digiuno per i musulmani, dovresti evitare il più possibile di mangiare in pubblico dall'alba al tramonto. Non è obbligatorio, ma è un segno di rispetto. Inoltre, mostra rispetto per le moschee e gli altri luoghi sacri. Le donne devono sempre coprirsi quando vi entrano e occorre togliersi le scarpe.
 Per quanto riguarda l'alcol: dal momento che gli Emirati Arabi Uniti sono un paese islamico, potresti pensare che non ci sia alcol in giro. Questo, però, non è vero. L'alcol viene venduto da alberghi e ristoranti con una licenza speciale e solo per i non musulmani. Tuttavia, non è consentito bere in pubblico.
 Questione balli: se ti senti felice e vuoi ballare qualche passo mentre cammini per strada a Dubai... non farlo. È vietato, perché può essere interpretato come gesto provocatorio e indecente. Se vuoi ballare, dovresti farlo a casa o nei locali autorizzati. Potrebbero sembrare tante regole, ma non hai altra scelta che rispettarle. Come detto prima, le multe negli Emirati Arabi Uniti sono salate e possono mettere fine alle ferie. Inoltre, i reati più gravi possono portare all'espulsione o addirittura alla reclusione.