Richiedi il visto turistico online per la tua vacanza in Kenya

È necessario ottenere un visto. Possiamo assisterti nella richiesta di questo documento.

Tipologia di Visto Costo del Visto Commissione di elaborazione Numero di ingressi Tempo di elaborazione
eVisto
Costo del Visto USD 53.00
Costo del Servizio USD 35.00
Numero di ingressi Unico
Tempo di elaborazione 2 Ore
Richiedi ora

Come fare la Richiesta: eVisto

Compila l'applicazione online
Compila l'applicazione online

Completa la nostra semplice domanda online e paga con carta di credito o PayPal.

Ricevi documento via email
Ricevi documento via email

Non c'è bisogno di trattare con l'ambasciata. Lo facciamo noi per te in modo da non perdere tempo prezioso

Inserisci la destinazione
Inserisci la destinazione

Presenta il passaporto e il documento che forniamo al momento dell'ingresso nel paese di destinazione

Richiedi ora

Maggiori informazioni: eVisto

L’1 settembre 2015, il Dipartimento dei servizi per l'immigrazione del Kenya ha lanciato il visto elettronico, che consente ai visitatori di richiedere online un visto senza doversi recare in una missione diplomatica del Kenya.

Questo visto elettronico è un documento di autorizzazione, rilasciato in formato PDF, che consente ai visitatori di viaggiare verso un punto di ingresso in Kenya. I richiedenti riceveranno il proprio visto via e-mail, dopo aver compilato il modulo di domanda con le informazioni necessarie e una volta completato il pagamento con carta di credito online.

Usa il nostro strumento calcolatore per i visti

Calcolo del costo del Visto prima della richiesta

Testimonianze

I nostri clienti hanno storie fantastiche da raccontare su di noi

Domande frequenti

Il visto elettronico è un documento che autorizza i visitatori ad entrare in Kenya.

Per inviare la tua domanda, ci occorrono: Passaporto con almeno 6 mesi di validità Una copia scansionata della pagina del passaporto contenente i dati anagrafici Una fototessera digitale recente in formato passaporto Un biglietto di ritorno Itinerario di viaggio Prenotazioni/dettagli dell'hotel (o una lettera d'invito) Carta di credito/debito o account Paypal per il pagamento

Il costo di un visto elettronico per il Kenya è di 53 USD. Inoltre, è prevista una commissione di servizio di 35 USD per l’elaborazione standard. Per le richieste urgenti ed estremamente urgenti, detta commissione è pari, rispettivamente, a 65 USD e 100 USD.

Dipende dal metodo di elaborazione scelto al momento della richiesta:

  1. Il tempo di elaborazione standard è di 3 giorni lavorativi.
  2. Il tempo di elaborazione urgente è di 2 giorni lavorativi.
  3. Il tempo di elaborazione estremamente urgente è di 24 ore.

Il visto elettronico per il Kenya ha una validità di 90 giorni dalla data di emissione. Si può ottenere un’estensione visitando il Dipartimento dei servizi di immigrazione una volta che sarai in Kenya. È un visto che consente solo UN ingresso.

Il passaporto del richiedente deve avere una validità di almeno 6 mesi dal momento dell'ingresso in Kenya e almeno una pagina bianca.

  1. Completa un semplice [modulo online] (/apply-online/kenya) (occorre una scansione del passaporto, una foto digitale e una attestazione di viaggio, come ad esempio un biglietto aereo).
  2. Completa il pagamento online con carta di credito/Paypal.
  3. Controlla la tua domanda online una volta richiesto il visto. La nostra [applicazione online] (/apply-online/kenya) è un modulo di richiesta rapido di visto per il Kenya, che ti consente di ottenere il tuo visto elettronico in 72 ore.

Tutti i cittadini stranieri che desiderano recarsi in Kenya dovranno richiedere un visto elettronico, ad eccezione dei cittadini dei paesi esentati.

I paesi oggetto di esenzione sono: Bahamas, Barbados, Belize, Botswana, Brunei, Burundi, Cipro, Brunei, Dominica, Etiopia, Figi, Gambia, Grenada, Giamaica, Kiribati, Lesotho, Malawi, Malesia (per una permanenza di meno di 30 giorni), Maldive, Mauritius, Namibia, Nauru, Papua Nuova Guinea, Ruanda, Saint Kitts e Nevis, Saint Lucia, Saint Vincent e Grenadine, Samoa, San Marino, Seychelles, Sierra Leone, Singapore, Isole Solomon, Sudafrica (per una permanenza di meno di 30 giorni), Swaziland, Tanzania, Tonga, Trinidad e Tobago, Tuvalu, Uganda, Vanuatu, Zambia, Zimbabwe.

L’addetto allo sportello immigrazione in aeroporto verifica il visto elettronico per il Kenya nel sistema. Tuttavia, consigliamo vivamente ai clienti di conservare una copia del visto elettronico sul proprio dispositivo elettronico o – ancora meglio – di stamparlo. Questo è particolarmente importante nel caso in cui si verifichi un errore di sistema nel punto di ingresso.

  1. Non devi trovarti in Kenya
  2. Il passaporto deve essere valido per almeno 6 mesi decorrenti dalla data di arrivo in Kenya
  3. Devi mostrare la conferma del volo di ritorno dal Kenya
  4. Devi mostrare un’attestazione delle tue capacità di sostentamento durante la tua visita
  5. Il tuo ingresso non deve violare la sicurezza e il benessere dei cittadini del Kenya

No. Sfortunatamente, se commetti un errore, il visto elettronico è INVALIDO e dovrai richiederne un altro. Se rilevi un errore nella tua domanda, ti preghiamo di contattarci al più presto.

Puoi ottenere queste informazioni qui

I passeggeri hanno l’onere di consultare dette disposizioni prima di partire per la propria destinazione.

Le persone di meno di 16 (sedici) anni non devono presentare una domanda di visto. Nel punto di ingresso, saranno richiesti solamente i documenti di trasporto validi.

Viene generato automaticamente un account una volta che avrai richiesto un visto. Clicca sul link nell’email di conferma per impostare una password o reimpostarla qui.

Possiamo evadere le domande per i viaggiatori dei seguenti paesi:

Albania, Algeria, Andorra, Angola, Antigua e Barbuda, Argentina, Australia, Austria, Bahrain, Bangladesh, Bielorussia, Belgio, Benin, Bhutan, Bolivia, Bosnia ed Erzegovina, Brasile, Bulgaria, Burkina Faso, Cambogia, Canada, Capo Verde, Repubblica Centrafricana, Ciad, Cile, Cina, Colombia, Comore, Congo, Costa Rica, Costa d'Avorio, Croazia, Cuba, Repubblica Ceca, Danimarca, Gibuti, Repubblica Dominicana, Ecuador, Egitto, El Salvador, Guinea equatoriale, Estonia, Finlandia, Francia, Gabon, Georgia, Germania, Grecia, Groenlandia, Guatemala, Guinea, Guinea-Bissau, Guyana, Haiti, Honduras, Hong Kong, Ungheria, Islanda, India, Indonesia, Iran, Irlanda, Israele, Italia, Giappone, Giordania, Kazakistan, Corea del Sud, Kuwait, Kirghizistan, Laos, Lettonia, Liberia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Macedonia, Madagascar, Malta, Isole Marshall, Mauritania, Messico, Micronesia, Moldavia, Monaco, Mongolia, Montenegro, Marocco, Mozambico, Myanmar, Nepal, Paesi Bassi, Nuova Zelanda, Nicaragua, Norvegia, Oman, Pakistan, Palau, Panama, Paraguay, Perù, Filippine, Polonia, Portogallo, Porto Rico, Qatar, Romania, Russia, Sao Tome e Principe, Arabia Saudita, Serbia, Slovacchia, Slovenia, Sud Sudan, Spagna, Sri Lanka, Sudan, Suriname, Svezia, Svizzera, Taiwan, Thailandia, Timor Est, Togo, Tunisia, Turchia, Turkmenistan, Ucraina, Emirati Arabi Uniti, Regno Unito (cittadini britannici), Stati Uniti (cittadini statunitensi), Uruguay, Uzbekistan, Venezuela, Vietnam, Yemen

Sì, ti invieremo la fattura del tuo pagamento, che può essere utilizzata per viaggiare anche se non hai a portata di mano il tuo visto elettronico.

  • Le domande di visto per il Kenya vengono approvate automaticamente dal governo del Kenya dopo lo screening.
  • A volte, il sistema si congestiona, a causa di elevati volumi di richieste e questo può causare l'esclusione di alcune domande dalle approvazioni in lotto. Quando ciò avviene, l'approvazione non verrà più generata.
  • I viaggiatori dovranno stampare copie della fattura di pagamento per il visto e usare la copia per salire sull'aereo e per ottenere l'emissione del visto all'arrivo in Kenya.
  • Le compagnie aeree sono a conoscenza di questo, quindi i viaggiatori non avranno problemi ad entrare nel paese.

Turismo, affari, istruzione, lavoro, motivi medici, religiosi, famigliari e “altro”

Una volta emesso, un visto elettronico per il Kenya ha una validità di 3 mesi prima del viaggio. Una volta che ti presenti al controllo dell'immigrazione nel punto di ingresso, ti verrà concesso un permesso di soggiorno per un periodo non superiore a 90 giorni, rinnovabile per altri 90 giorni presso la sede dell'immigrazione. Il numero massimo di giorni in cui un visitatore può soggiornare in Kenya è di 90.

[Visto ad ingresso singolo] (/apply-online/kenya) Rilasciato per un ingresso singolo per i viaggiatori le cui nazionalità richiedono un visto per entrare in Kenya, per motivi di lavoro, turismo o medici.

Visto di transito Rilasciato a persone che fanno scalo in Kenya per altre destinazioni, per un periodo non superiore a 72 ore. Chi prende un volo senza lasciare l'aeroporto, non han bisogno di richiedere un visto di transito.

Sì, quando il visto viene utilizzato o scade, dovrai richiederne un altro per viaggiare nuovamente in Kenya.

Se sei in Kenya e desideri prolungare la tua permanenza, puoi richiedere un'estensione presso la sede dell'immigrazione di Nairobi. Si noti che il periodo massimo di soggiorno in Kenya è pari a 6 mesi.

L'Africa è un continente bellissimo e molti paesi africani, come il Kenya, sono sulla lista dei desideri di molti. Come puoi immaginare, la maggior parte delle persone visita i paesi africani per andare in safari, ma anche i paesaggi non sono poi così male. Tuttavia, ci sono alcune cose di cui probabilmente dovresti essere a conoscenza prima della tua partenza, e la maggior parte riguarda la tua sicurezza personale. Il Kenya è un paese relativamente sicuro, ma devi sempre essere pronto ad evitare guai. Continua a leggere per imparare alcune cose di base che dovresti tenere a mente se stai pensando di visitare il Kenya. Prima di tutto, come detto sopra, il Kenya è un posto abbastanza sicuro da visitare. Le persone sono molto cordiali e tu sarai rispettato come turista. Allo stesso tempo, tuttavia, il Kenya è un paese povero, quindi sarai bersaglio della microcriminalità se attirerai troppa attenzione su di te. La cosa migliore che puoi fare è indossare vestiti che non attirino l'attenzione, e probabilmente dovresti lasciare tutti i tuoi gioielli a casa. Se hai una fotocamera o altri dispositivi simili, dovresti tenerli nascosti quando non li stai utilizzando. Allo stesso tempo, ti consigliamo di avere un marsupio portasoldi dove conservare i contanti e una copia del passaporto. Non sai mai quando puoi imbatterti in qualche povero abbastanza disperato da derubarti. Anche le donne possono stare al sicuro in Kenya. Tuttavia, si raccomanda di non vestirsi in modo appariscente. Non vorrai catturare l'occhio di qualcuno senza motivo, quindi lascia a casa i tuoi gioielli e altri accessori inutili. Inoltre, probabilmente è una buona idea non viaggiare da sole o uscire da sole di notte. È meglio evitare tali situazioni, piuttosto che finire nei guai. Un'altra cosa che dovresti sapere prima di recarti in Kenya occorre sottoporsi ad alcune vaccinazioni. Innanzitutto, devi essere vaccinato contro la febbre tifoide, la febbre gialla e, naturalmente, la malaria. Ci sono alcune altre malattie da cui dovresti proteggerti, come il tetano o l'epatite A, ma è meglio se chiedi al tuo medico. Forse sei già stato vaccinato contro il tetano negli ultimi 10 anni e non te lo ricordi. Il punto è che ci sono parecchie malattie che puoi contrarre in Kenya e, se puoi prevenirle, è meglio. Non vorrai mica rovinare la tua vacanza perché ti sei voluto vaccinare, vero? Non dovresti avere problemi di comunicazione. In Kenya, la gente parla inglese e swahili. Si emozionano molto quando sentono dei turisti pronunciare alcune parole in swahili, quindi imparare alcune formule potrebbe aiutarti a stringere più amicizie. Tuttavia, se non hai tempo, l'inglese andrà benissimo. Ti consentirà di comunicare con la gente in Kenya. Questo è particolarmente importante quando si parla di guide turistiche. Ci sono alcune regole severe per i safari, regole che devono esserti chiare in tutto e per tutto. A proposito di guide, puoi esplorare il Kenya da solo, ma se vuoi vedere gli animali, ti consigliamo di rivolgerti una guida turistica. Dopotutto, stiamo parlando di animali e potresti non conoscere il comportamento corretto da adottare quando li incontri. A maggior ragione se parliamo di predatori. Capita che ci siano alcuni che muoiono, per non avere dato ascolto alle guide turistiche. Lasciando da parte gli animali, parliamo ora di cibo e bevande. Per la nostra esperienza, puoi bere l'acqua in Kenya. Tuttavia, se hai uno stomaco sensibile, è preferibile l'acqua in bottiglia. Se devi solo lavarti i denti, l'acqua del rubinetto va bene. Al contrario, usa cautela se devi bere. Per quanto riguarda il cibo, il Kenya non è famoso per un piatto in particolare. Almeno, per quanto ne sappiamo noi. Comunque, in Kenya si mangiano molti cereali come il cuscus e il riso. A ciò si aggiunge pesce o carne. Ma ciò che ti piacerà di più è il condimento. I kenioti sanno come condire il proprio cibo, e sicuramente lo troverete delizioso. Rimanendo ancora in tema di cibo, dovresti probabilmente evitare i venditori ambulanti. Questa regola si applica a molti paesi e il Kenya non fa eccezione. I venditori ambulanti non sempre cucinano il cibo in condizioni igieniche, ed è molto facile prendere delle malattie. Tuttavia, se vedi un gruppo di persone, locali o straniere, che rimangono in fila per procurarsi del cibo da un venditore ambulante, magari puoi mangiare comunque lì. Una coda di persone è sempre un segno di cibo gustoso e sano. Se ne hai la possibilità, dovresti provare a imparare qualcosa sulle tribù in Kenya. Hanno delle storie interessanti e, se lo chiedi, la tua guida turistica potrà portarti a vedere come vivono le tribù. Sentirai molte storie interessanti. Ci sono solo due tribù in Kenya conosciute dai turisti. Le tribù Massai e Samburu. Conducono vite molto semplici, ma sembrano molto felici. Il loro modo di vivere ti farà riflettere su quanto sia complicata la tua stessa vita. In ogni caso, visitare una o entrambe le tribù sarà un'esperienza interessante. Il Kenya non è un paese ricco. Almeno, non in termini di ricchezza economica. Tuttavia, offre alcuni posti meravigliosi da visitare. Puoi rimanere per tutto il giorno ad osservare animali selvatici ed insetti, anche se ti consigliamo di avere un repellente per questi ultimi. Le persone sono cordiali, il turismo è economico e potrai vivere un'esperienza incredibile. Se vai in safari, sicuramente vorrai ritornarci. Chi lo sa? Forse sceglierai il momento migliore per scattare alcune foto della grande migrazione. È qualcosa da vedere almeno una volta nella vita.

Un visto elettronico è un documento ufficiale che consente di fare ingresso e di spostarsi all'interno di un determinato paese. Il visto elettronico è un'alternativa ai visti rilasciati nei punti di ingresso o da un'ambasciata/consolato, dove ci si può recare per ottenere i visti cartacei tradizionali. I visti elettronici sono collegati elettronicamente al passaporto del viaggiatore.

Il nostro servizio parte con le informazioni. Puoi utilizzare il nostro aggiornato strumento per i requisiti di visto per vedere se hai bisogno di un visto di viaggio. Dovrai solamente dirci da dove vieni e dove stai andando. Sulla base di queste informazioni, ti diremo quanto costa il visto, il numero di ingressi e la data di inizio; ti forniamo anche la possibilità di fare direttamente richiesta sul nostro sito!

Il posto migliore per trovare queste informazioni è il nostro strumento per i requisiti di visto. Ogni paese ha regole di ingresso e commissioni sui visti differenti. Se sei di fretta puoi anche fare richiesta online e il modulo ti fornirà anche queste informazioni.

Dipende dal paese che rilascia il visto. Per molti paesi, come l'ETA per l'Australia e il visto elettronico per la Turchia, la procedura può essere completata in 15 minuti tramite il nostro servizio urgente. Per altri paesi, come l'India e il suo visto turistico, la procedura richiede in genere 24 ore. Il tempo esatto si trova su ogni modulo di domanda. Ciò che garantiamo è che la tua domanda presentata con iVisa sarà il modo più veloce per inoltrare la tua richiesta.

I documenti devono essere stampati su un foglio di carta bianco in formato A4. Non saranno accettate stampe fronte/retro o in dimensioni ridotte.

Ti aiutiamo a ottenere il tuo visto di viaggio nel modo più semplice e veloce possibile. Tramite moduli di domanda online facili da usare e un servizio clienti eccellente 24/7, rendiamo l'intera procedura del visto semplice e veloce! Adottiamo anche le pratiche migliori per la protezione dei tuoi dati personali e di quelli della carta di credito.

iVisa offre due tipi di visti: visti elettronici (e-visa) e visti cartacei tradizionali, a seconda della destinazione. Inoltre, offriamo anche i seguenti servizi/documenti che sono richiesti da alcuni paesi: ETA (autorizzazione di viaggio elettronica), carte turistiche, visto all'arrivo, modulo di pre-registrazione/approvazione, lettere d'invito turistiche e servizio di registrazione dell'ambasciata.

  1. Seleziona il paese per cui stai richiedendo il visto
  2. Seleziona il tipo di visto e leggi attentamente le istruzioni.
  3. Seleziona Richiedi ora
  4. Compila il modulo di domanda
  5. Paga con una carta Visa, Mastercard o un'altra carta di debito.
  6. Attendi l'approvazione via email, quindi scarica e stampa il visto elettronico dal tuo account.
  7. Presenta il tuo visto elettronico stampato all'addetto all'immigrazione del punto di ingresso.

Ti preghiamo di notare che la maggior parte dei paesi offre la possibilità di richiedere un visto di viaggio senza commissioni di servizio. Il motivo principale per cui elaboriamo migliaia di visti di viaggio ogni mese è che noi ti facciamo risparmiare tempo e frustrazione. Il nostro servizio offre un sito web e un modulo di domanda facili da usare. È molto più semplice elaborare la tua domanda con noi, in particolare per gli utenti da mobile e per i gruppi numerosi. Inviamo a tutti i nostri clienti i visti alcuni giorni prima del viaggio. Ciò è particolarmente utile per quei passeggeri che acquistano il visto con mesi di anticipo. Abbiamo anche un servizio clienti attivo 24 ore su 24 con professionisti localizzati negli Stati Uniti e che parlano inglese. Accettiamo più valute e il nostro sito web sarà tradotto in oltre 20 lingue. Crediamo che le nostre commissioni valgano il tuo tempo e la tua comodità, ma tieni presente che tutti i governi hanno il proprio servizio "gratuito".

Se hai già fatto domanda sul nostro sito, ti preghiamo di accedere al tuo account e di cercare il tuo ordine/la tua richiesta. Un account viene generato automaticamente dopo il ricevimento del pagamento. Fai clic sul collegamento nell'e-mail di conferma per impostare una password o visitare la pagina di accesso per impostare la password ed entrare nell'account. Si prega di notare che nella maggior parte dei casi il visto verrà consegnato via e-mail e si trova nell'account dopo l'accesso.

Se la tua domanda di visto non viene approvata dall'agenzia governativa, ti forniremo un rimborso completo ai sensi della nostra garanzia di approvazione. Se per qualsiasi motivo, non sei soddisfatto del nostro servizio, contattaci via chat e ti rimborseremo il costo del servizio. Se nella tua richiesta viene commesso un errore, elaboreremo nuovamente il tuo visto senza alcun costo. Si prega di notare che i rimborsi vengono riaccreditati sulla stessa carta di credito utilizzata.

Se non abbiamo elaborato il visto, possiamo apportare modifiche senza problemi. Controlliamo anche le tue informazioni in caso vi siano errori. Se hai già richiesto l'elaborazione del tuo visto, se abbiamo presentato la tua richiesta alle agenzie governative competenti, in alcuni casi sarà possibile apportare modifiche, in altri no. Ti preghiamo di contattarci immediatamente (preferibilmente tramite chat) se noti un errore nella domanda.

Alcuni paesi potrebbero richiedere un'attestazione di vaccinazione contro la febbre gialla, se provieni da un paese a rischio di febbre gialla. Puoi trovare maggiori informazioni qui: https://wwwnc.cdc.gov/travel/destinations/list
È responsabilità del passeggero verificare tali normative prima di recarsi nel paese prescelto.

Per scaricare la tua fattura, ti preghiamo di accedere al tuo account e di scaricarla direttamente da lì.

Puoi ristampare il visto elettronico dal tuo account di posta elettronica. In alternativa, puoi recuperare e ristampare il visto elettronico tramite il tuo account iVisa.

Sì. Il sistema di iVisa non conserva i dati della carta di credito dopo l'elaborazione della transazione.

Tutti i visti consentono ai viaggiatori di potersi recare nel punto di ingresso di un paese. Il consenso all'ingresso o meno sarà accordato a discrezione del responsabile dell'immigrazione del punto di ingresso.

Se la tua domanda di visto non è stata ancora presentata per la sua elaborazione, riceverai un rimborso completo. Tuttavia, se la tua domanda è stata inviata, non potremo erogare il rimborso.

Quando il visto ti deve essere spedito, i tempi di elaborazione non includono questo tempo. Va, infatti, da quando riceviamo la tua richiesta all'approvazione della stessa. La maggior parte dei visti (visti elettronici) vengono inviati via e-mail previa approvazione, pertanto non ci saranno tempi di spedizione.

No, non siamo affiliati con agenzie governative. Siamo una società privata specializzata nell'elaborazione di visti di viaggio per i viaggiatori di tutto il mondo.

Sfortunatamente, non siamo in grado di farlo, dal momento che le agenzie governative non ci informano delle ragioni alla base delle loro decisioni.

Se il visto non viene approvato, ti consigliamo di contattare l'ambasciata/il consolato più vicino per ulteriori informazioni e capire cosa puoi fare.

Accettiamo Visa, Master Card, American Express e PayPal.

Per i cittadini di questi territori che fanno richiesta attraverso il nostro sito la domanda verrà trattata sulla base della nazionalità/cittadinanza indicata sul passaporto. Ad esempio, la richiesta di un viaggiatore di Porto Rico verrà elaborata come nazionalità statunitense. Questo non si applica ai viaggiatori che rientrano nella categoria BOTC (British Overseas Territories Citizen), ai sensi del British Overseas Territories Act del 2002.

Need Help?