Informazioni sul Visto per il Sahara Occidentale

 
   
 
 
 
     
 

Maggiori Informazioni: Visto di Ingresso

Ulteriori informazioni in arrivo!
Documenti Necessari per la Domanda
Istruzioni Importanti

In un vasto territorio desertico, il Sahara occidentale è un luogo curioso e incantevole per i turisti che cercano una vacanza al mare o avventure sabbiose. iVisa raccomanda vivamente di fare molte ricerche prima di partire, perché potresti trovarti in una situazione pericolosa per la tua vita a causa del governo, degli abitanti o semplicemente del paesaggio imponente.

Prima di pianificare il tuo viaggio nel Sahara occidentale, devi verificare se hai bisogno o meno di un visto. Mentre la maggior parte del Sahara occidentale è controllata dal Marocco, una parte è sotto il controllo della Repubblica Democratica Araba Sahrawi, sebbene quella zona sia in genere riservata a tutti i visitatori.

Poiché la maggior parte del Sahara occidentale è controllata dal Marocco, è necessario dare un'occhiata alla politica del Marocco. Secondo le sue norme, i cittadini di 69 paesi possono accedere al Sahara occidentale e rimanere lì per un massimo di 90 giorni e necessitando solo di un passaporto valido. Tuttavia, ci sono alcune eccezioni: i cittadini di Hong Kong e Singapore possono rimanere nel Sahara occidentale per soli 30 giorni, i cittadini della Repubblica del Congo, della Guinea e del Mali sono tenuti ad ottenere un'autorizzazione di viaggio elettronica (ETA) a partire dal 1° novembre 2018. A parte questo, si applicano le regole generali sul visto.

Se non riesci a trovare il tuo paese di origine nell'elenco dei 69 paesi esenti dal visto, l'unica opzione è fare domanda per un visto presso la più vicina missione diplomatica o ambasciata del Marocco. La procedura è ragionevolmente semplice. Dovresti prima chiamare l'ambasciata / missione diplomatica per chiedere i requisiti, quindi raccogliere tutto ciò di cui hai bisogno in modo da poter presentare la domanda di persona.

Vale la pena ricordare che devi sempre avere il passaporto con te quando viaggi attraverso il Sahara occidentale. Esistono più punti di controllo in cui verrà controllato il passaporto. Non riceverai un timbro o qualcosa del genere, perché è solo una misura di sicurezza. Nessuno può entrare nel Sahara occidentale senza un passaporto valido.

Per quanto riguarda come arrivare nel Sahara occidentale, hai alcune opzioni. Puoi volare dalle Isole Canarie spagnole o dalle città marocchine di Agadir o Casablanca. In alternativa, puoi prendere una barca o il treno e, se lo desideri, puoi viaggiare in auto o in autobus.

Andare in giro è abbastanza semplice. Gli autobus collegano le città più grandi e si fermeranno ogni volta che lo chiedi. Tuttavia, devi stare molto attento se viaggi attraverso il Sahara occidentale in auto. Se la mappa ti mostra un lungo itinerario da percorrere, assicurati di riempire il serbatoio di carburante. Non devi rimanere senza carburante lungo la strada e potresti arrivare in una città scoprendo poi che non ha una stazione di servizio. Quando attraversi il deserto in auto, dovresti fare rifornimento ogni volta che incontri una stazione di benzina, solo per essere al sicuro. Se viaggi in modo indipendente, dovresti sempre avere un kit di sopravvivenza nel bagagliaio della tua auto o nello zaino. Il kit comprende una torcia, un accendino, una corda, un coltello, una bussola, una coperta isolante e un kit di pronto soccorso. Se succede qualcosa, l'attrezzatura può salvarti la vita.

Uno dei modi più interessanti e unici per viaggiare nel deserto è il cammello. Sono creature gentili, ma devi imparare a cavalcarle nel rispetto verso di loro e dei loro proprietari.

La comunicazione nel Sahara occidentale può essere complicata. La lingua ufficiale è l'arabo Hassaniya, ma è difficile da capire, anche se conosci l'arabo. Si noti che l'inglese è usato meno frequentemente del francese e dello spagnolo .

Se fai le tue ricerche, un viaggio nel Sahara occidentale può essere una grande esperienza. .

Testimonianze
I nostri clienti hanno storie eccezionali da raccontare su di noi