Visa Waiver Program ed ESTA

Visa Waiver Program ed ESTA
iVisa | Aggiornato il Feb 26, 2019

ESTA è l’acronimo di Electronic System for Travel Authorization che significa Sistema Elettronico di Autorizzazione al Viaggio. Si tratta di un sistema automatizzato che serve a stabilire se un viaggiatore può essere autorizzato o meno a recarsi negli Stati Uniti.

USA

Solo chi è nato o risiede stabilmente nei Paesi che fanno parte del programma, tra cui l’Italia, possono avvantaggiarsi del programma di viaggio senza visto detto, appunto, Visa Waiver Program. Si tratta di un’autorizzazione obbligatoria necessaria prima di prendere un volo verso gli Stati Uniti.

L’ESTA permette di richiedere e ricevere un permesso al viaggio verso gli USA. Il sistema è stato posto in vigore dal Governo degli Stati Uniti e ha lo scopo di effettuare un primo screening dei passeggeri prima di concedere il diritto ad entrare, anche solo per scalo, negli Stati Uniti. Il processo di richiesta dell’ESTA è disponibile solo attraverso Internet ed è il Department of Homeland Security che gestisce tale sistema, anche se la richiesta di autorizzazione ESTA può essere fatta, in modo sicuro e garantito, anche tramite questo sito.

L’ESTA è diventata obbligatoria il 12 gennaio 2009 per rafforzare la sicurezza nazionale USA. Prima che lo diventasse, i viaggiatori dei Paesi beneficiari del programma Visa Waiver Program, non solo potevano partire per gli Stati Uniti senza il visto, ma non erano tenuti ad avere questa autorizzazione elettronica.

Per essere autorizzati ad entrare negli Stati Uniti, i viaggiatori devono possedere un passaporto valido che possa essere letto dalle macchine adibite alla lettura ottica del passaporto di tipo elettronico. L’autorizzazione ESTA è valida per due anni oppure fino a quando il passaporto non scade.

Per richiedere l’ESTA attraverso internet e ricevere l’autorizzazione di viaggio è necessario che:

  • La cittadinanza del richiedente sia tra quelle dei paesi beneficiari del Visa Waiver Program
  • Il periodo di permanenza negli Stati Uniti sia inferiore ai 90 giorni.
  • Lo scopo del viaggio deve essere turismo, affari e transito.
  • Si sia in possesso di un passaporto valido a lettura ottica.
  • Si utilizzi una compagnia aerea o di crociera conosciuta dal governo degli Stati Uniti e che si sia in possesso di un biglietto di viaggio di andata e ritorno.

Durante la procedura di richiesta dell’autorizzazione ESTA tutte le informazioni fornite da te o da terzi da te autorizzati devono essere veritiere ed esatte. Nel caso tu fornisca informazioni non veritiere il governo americano si riserva il diritto di aprire un’azione amministrativa per dichiarazione fraudolenta.

Anche se ti è stata concessa l’autorizzazione ESTA, ciò non ti garantisce automaticamente l’ammissione nel territorio degli Stati Uniti. Infatti, prima di partire dovrai fare un’intervista con le autorità competenti in aeroporto, volta a capire se le dichiarazioni fatte durante la compilazione del modulo siano veritiere e ad assicurarsi, effettivamente, che tu non abbia scopi diversi da quelli dichiarati.

Subito dopo l’arrivo negli USA, invece, sarai sottoposto ad un controllo di routine alla frontiera da parte dei servizi di immigrazione. Questi potranno rifiutare la tua ammissione secondo la legge federale.

Condividi questo articolo su
Need Help?