Questionario ESTA

Questionario ESTA

iVisa | Aggiornato il Nov 29, 2020

Abbiamo già trattato tutti gli aspetti riguardanti la domanda di autorizzazione ESTA in questo sito. Focalizziamoci ora sul questionario da compilare per ottenerla.

USA

Ti ricordo che fornire informazioni o dati sbagliati o incongruenti con il passaporto, anche a causa di un semplice errore di distrazione o di battitura, può comportare il rifiuto dell’autorizzazione. Ciò comporterebbe dover riproporre nuovamente la domanda e pagare le spesse previste. Prima di compilarlo assicurati di avere tutti i dati a disposizione e di farlo in un momento di tranquillità.

Una volta che hai compilato la domanda, se non l’hai ancora inviata, puoi aggiornarla gratuitamente e rivederla finché non sarai certo che sia pronta per essere spedita. Ciò che ti serve è un computer, o un tablet, o uno smartphone e una connessione a Internet. Dopo di che potrai andare sul sito ufficiale per le domande ESTA, oppure utilizzare direttamente questo sito che, oltre a fornirti il questionario in italiano, ti garantisce assistenza, monitoraggio, procedure semplificate nonché privacy e sicurezza al 100%.

Una volta compilato il questionario non è necessario stamparlo, in quanto viene messo a disposizione, online, a tutte le autorità autorizzate a visionarlo e a venirne a conoscenza. Una volta completato, dovrai pagare le spese amministrative. Dopo di che sarà pronto per essere valutato dalle autorità competenti.

Il questionario è chiaro e semplice, affinché tutti possano comprenderlo e compilarlo senza difficoltà. È diviso in tre parti.

La prima parte riguarda i dati personali e anagrafici: cognome, nome di battesimo, data e luogo di nascita, comprese città e nazione, sesso, stato civile, indirizzo e-mail sul quale verrà inviato l’esito della domanda, cognome e nome dei genitori.

Questa parte verrà confrontata con i dati riportati sul passaporto elettronico o biometrico. Eventuali incongruenze causano il rifiuto dell’autorizzazione.

Nella seconda parte dovrai fornire informazioni complementari che ti riguardano e rispondere ad alcune domande a proposito del viaggio. Ciò che ti verrà richiesto sarà l’indirizzo postale completo, il numero di telefono, la nazionalità, il numero del passaporto con la data e il Paese di rilascio e la scadenza e la città in cui si trova l’aeroporto nel quale ti imbarcherai.

In questa parte dovrai precisare se gli USA sono la destinazione oppure se si tratta di uno scalo. Ti sarà domandato se sei cittadino di un altro paese o se hai passaporto o carta di identità di un altro paese. Ti verranno anche richiesti nome, cognome, indirizzo, numero di telefono e indirizzo e-mail di una persona di fiducia, residente negli Stati Uniti o altrove, da contattare in caso di emergenza. Infine, dovrai fornire informazioni sulla tua situazione professionale.

L’ultima parte riguarda le informazioni sulla moralità, sulla salute e tutto quello che può permettere alle autorità statunitensi di decidere se rilasciare o rifiutare l’autorizzazione di soggiorno negli USA. Si tratta di domande alle quali dovrai rispondere con un sì o con un no. Anche se mentire potrebbe apparire semplice, ricorda che le autorità americane sono lì per valutare e verificare ogni risposta e, in caso di menzogna, essa sarà scoperta e provocherà il rifiuto dell’autorizzazione.

Condividi questo articolo su: