Pagamento ESTA con carta di credito

Pagamento ESTA con carta di credito

iVisa | Aggiornato il Nov 29, 2020

La domanda di autorizzazione ESTA non è gratuita. Per il pagamento delle spese amministrative, infatti, è prevista una tassa che dovrai pagare online. Questa tassa serve a coprire le spese amministrative della valutazione della tua richiesta di autorizzazione ESTA da parte delle autorità competenti americane.

USA

Quello online è l’unico metodo di pagamento previsto dal programma ESTA, in quanto l’esito della richiesta di autorizzazione viene comunicato entro 72 ore e per tanto anche il trattamento del pagamento necessita di tempi rapidi e immediati per poter essere verificato. Qualsiasi altro metodo di pagamento, infatti, richiederebbe dei tempi troppo lunghi, compromettendo i tempi di risposta.

Il primo problema che sorge quando si tratta di pagamenti online è quello della sicurezza. Se ti stai affidando ad un sito che non è quello ufficiale per la richiesta di autorizzazione ESTA, assicurati che questo sia securizzato, proprio come iVisa.com.

Capire se un sito è affidabile o no è molto semplice. Quando ti trovi nella pagina del pagamento, ti basta guardare nella barra di navigazione. Se l’indirizzo inizia con “https” e viene visualizzato un lucchetto, vuol dire che quel sito è affidabile.

Ciò che un server securizzato, come iVisa.com, ti garantisce è un sistema di protezione dei dati quando apri la pagina relativa ai pagamenti su cui inserire le coordinate bancarie. Questi dati vengono criptati in modo che ogni uso improprio o fraudolento venga impedito. In questo modo, la tua carta non corre alcun rischio di frode o pirataggio. Sul tuo conto sarà possibile addebitare solo l’importo indicato e nessun ulteriore pagamento. Oltre al sistema di sicurezza criptato, devi sapere che la tua stessa carta dispone di un sistema contro gli usi impropri o non autorizzati. Nel momento in cui convalidi online le coordinate della tua carta di credito per pagare l’ESTA, probabilmente verrai reindirizzato sul server della tua banca che può inviarti un codice confidenziale tramite messaggio sul tuo telefono cellulare. Solo dopo aver inserito questo codice il pagamento sarà confermato.

Un’altra domanda che forse ti stai ponendo è con quali carte di credito è possibile pagare online. Tutte le carte, Visa, Mastercard, American Express ecc. dovrebbero essere valide per pagare la tassa per la domanda di autorizzazione ESTA, anche se è meglio sempre accertarsi che il sito dal quale stai operando accetti quella in tuo possesso. Nel caso tu non ne disponga di una o nel caso in cui la tua carta non sia prevista, puoi procurarti una carta prepagata.

Ci sono poi dei siti, come iVisa.com, che oltre alle carte di credito, possono accettare anche degli altri metodi di pagamento, come ad esempio PayPal e su questo sito da quest’anno, a breve, anche Alipay e WeChat.

Non devi aver dunque alcun timore di pagare le tasse della tua autorizzazione online. Se prendi le precauzioni necessarie e segui i consigli che ti abbiamo proposto in questo articolo, né tu né la tua carta correrete alcun rischio.

Condividi questo articolo su: