ESTA costo in euro

ESTA costo in euro

iVisa | Aggiornato il Feb 26, 2019

Abbiamo già trattato a lungo il tema dell’autorizzazione ESTA in questo sito, vedendo nel dettaglio molti dei suoi aspetti. In questo articolo ci occuperemo nello specifico dei costi della domanda.

USA

Innanzitutto, la domanda che sorge spontanea è: perché una domanda di autorizzazione ESTA che è interamente online, quindi potenzialmente gratuita, ha dei costi? Il costo dell’autorizzazione ESTA serve a coprire le spese amministrative del sistema d’immigrazione statunitense e servono a retribuirlo e a farlo funzionare.

Per un italiano, il costo di questa autorizzazione si aggira intorno agli 11.34 euro (14 dollari) più le spese di commissione, da pagare direttamente sul sito attraverso il quale si fa la richiesta e attraverso metodi di pagamento autorizzati, come la carta bancaria oppure PayPal.

Questo tipo di transazioni dovrebbero essere securizzate. Prima di scegliere il sito sul quale pagare, quindi, assicurati che questo sia autorizzato e che ti garantisca il 100% della sicurezza. IVisa.com, per esempio, utilizza HTTPS e dispone di un database crittografato a riposo che ti assicura il massimo della sicurezza. Assicurati ancora che il sito che utilizzi ti fornisca un formulario in italiano, proprio come fa iVisa.com. Questo ti permette di comprendere bene le domande e di non incorrere in errori, che potrebbero compromettere l’esito della tua domanda ESTA. Diffida inoltre dei siti che propongono il formulario a costi troppo bassi. Potrebbero essere fasulli oppure non garantirti la sicurezza. Assicurati anche che il sito che stai utilizzando accetti i pagamenti nella valuta del tuo paese d’origine.

Il costo dell’autorizzazione varia dai 35 ai 75 euro. Questo dipende dalle prestazioni che il sito ti offre. Un sito come iVisa, per esempio, oltre a garantirti la massima sicurezza dei tuoi dati, ti permette di avere un item semplificato, un monitoraggio costante dello stato della tua domanda, un doppio controllo per garantirti la correttezza dei moduli e un servizio di assistenza clienti 24 ore su 24.

Le spese potrebbero aumentare se non fai la necessaria attenzione. Se l’autorizzazione ESTA viene rifiutata, dovrai rifarla da capo e pagare nuovamente la quota e questa sarebbe una spesa inutile se il rifiuto è dovuto ad un semplice errore nella compilazione del formulario. Per evitarlo, assicurati di possedere tutte le informazioni corrette prima di inviarla.

Un’altra domanda piuttosto comune è se esistono riduzioni della spesa per determinate categorie come disoccupati, disabili, minori oppure delle riduzioni nel caso di una domanda di gruppo. Purtroppo queste agevolazioni non sono previste, così come non è prevista una riduzione nel caso di rinnovo di una domanda, in seguito alla scadenza, dopo il decorso dei due anni di validità.

Ricorda anche che, se hai già compilato il formulario ma non l’hai ancora inviato, puoi sempre modificare i dati gratuitamente aggiornando la domanda. Solo in caso di cambiamento del passaporto, per rinnovo, furto o smarrimento, dovrai rifare la domanda da capo pagando la tassa ancora una volta.

Il sistema online di domanda di autorizzazione ESTA non prevede neppure nessun tipo di rimborso nel caso in cui la richiesta di autorizzazione venga rifiutata.

Condividi questo articolo su:
Need Help?