Visto per la Russia a Torino

Visto per la Russia a Torino
iVisa | Aggiornato il Feb 26, 2019

Spesso richiedere un visto può essere una procedura lunga e tediosa, che comporta il recarsi addirittura a centinaia di chilometri di distanza solo al fine di presentare la domanda.

Alt Text

Per questo motivo sono nati Consolati, Centri Visti e agenzie per tutta Italia in modo da non dover costringere un abitante del Piemonte, tanto per fare un esempio, a recarsi a Roma solo per richiedere un documento.

Dove si trovano queste soluzioni? Qual è quella più vicina a Torino? E come puoi velocizzare il processo di ottenimento del tuo visto e ammortizzare le spese?

Scoprilo in questo articolo.

FAQ

Come richiedere il visto a Torino?

Diciamo che ci sono tre metodi per richiedere questo documento i quali, progressivamente, riducono la difficoltà data dalla burocrazia e la lontananza a discapito di un aumento dei prezzi.

Il metodo classico prevede di rivolgersi a un’ambasciata o a un consolato, i quali si trovano in quattro città italiane, da sud a nord: Palermo, Roma, Genova e Milano. Anche se questa divisione permette alle persone di risparmiarsi migliaia di potenziali chilometri, non è detto che se ne voglia comunque fare centinaia per raggiungerli.

Il metodo alternativo che velocizza i tempi è quello di fare domanda presso un Centro Visti, il che aumenta naturalmente i prezzi. E infine troviamo le varie agenzie disseminate in giro per la penisola che fungono da tramite tra noi e il visto.

A Torino, visto che è di questa città che stiamo parlando, se ne trovano due: BoxOffice in Via Mazzini 36 e Projet in Via Andrea Doria 15.

Queste sono le principali soluzioni, non resta che vedere come richiedere effettivamente questo visto.

Costi e requisiti del visto per la Russia?

Richiedere un qualsiasi tipo di visto porta con sé sempre una lunga trafila di documenti richiesti e di costi connessi. Per questo visto in particolare la storia non cambia, anzi: si fa ancora più critica.

Avrai bisogno di un passaporto in stato di validità, ovvero che abbia una scadenza più in là di almeno sei mesi, il modulo compilato, la lettera di invito (di cui parleremo nel prossimo punto di questo articolo) e l’assicurazione sanitaria obbligatoria.

Una volta che avremo tutti questi documenti, e avremo affrontato i costi connessi, potremo inoltrare la nostra domanda in modo da far partire le tempistiche necessarie per poter ricevere il nostro visto (che in base al mezzo scelto può richiedere fino a dieci giorni).

Tra tutti questi documenti, quello più complicato da ottenere è la lettera di invito, necessaria qualsiasi sia lo scopo del nostro viaggio, affari o turismo.

Fortunatamente esiste un modo per velocizzare tempi e ridurre i costi.

Cos’è la lettera di invito elettronica?

Così come le compagnie che abbiamo citato in precedenza, esistono servizi online che offrono visti elettronici, ricevibili direttamente nella tua casella email in pochissime ore a dei prezzi estremamente contenuti.

Uno su tutti è iVisa.com che, sfortunatamente, non offre il visto ma la lettera di invito, pronta in un paio d’ore, necessaria per richiedere il tuo visto cartaceo.

Richiedi subito il tuo visto o la tua lettera per la Russia

Clicca qui per richiedere il tuo visto o la tua lettera

Condividi questo articolo su
Need Help?