Visto elettronico giapponese per cittadini italiani

Visto elettronico giapponese per cittadini italiani

iVisa | Aggiornato il Feb 04, 2020

Sempre più italiani scelgono il Giappone come meta per vacanze ricercate e diverse dal solito.

Japan

Ad esempio, non è raro che molti decidano di trascorrere le proprie vacanze primaverili per osservare i ciliegi in fiori nel parco di Ueno a Tokyo. O addirittura scegliere l’isola di Okinawa per le sue splendide spiagge che nulla hanno da invidiare a mete caraibiche.

Ormai il Giappone è diventato un must, ma per visitarlo avremo bisogno di un visto? Leggi le nostre FAQ per saperne di più!

Frequently Asked Questions (FAQs)

Serve il visto per i cittadini italiani?

I cittadini italiani che vorranno soggiornare in Giappone, potranno farlo senza dover richiedere un visto prima della partenza.

Tale esenzione, però, è valida solamente per un massimo di 90 giorni. Scaduto questo periodo di tempo dovrai richiedere un visto turistico per poter poi estendere la tua permanenza nel paese di ulteriori 90 giorni.

È possibile richiedere un visto elettronico?

Il visto elettronico(e-Visa) per il Giappone sarà completamente operativo solamente dall’anno 2020 in poi.

I cittadini italiani che vorranno visitare il Giappone prima del 2020 dovranno richiedere un visto tradizionale presso l’ambasciata del Giappone a Roma se residenti nel Sud-Italia o al consolato del Giappone a Milano se residenti al Nord.

In questo senso è sicuramente più comodo il visto elettronico, in quanto potrà essere richiesto online e ben prima della partenza per il Giappone. Inoltre il visto elettronico può essere recapitato quando vuoi, senza dover prendere appuntamenti o perdere tempo in fila agli uffici!

Il visto per il Giappone ha un costo?

Generalmente i visti per paesi al di fuori dell’Unione Europea hanno un determinato costo e il visto turistico per il Giappone viene rilasciato dopo il pagamento di una tassa.

Il prezzo del visto può variare, specialmente se richiesto via consolato o ambasciata. Il visto elettronico, invece, ha un costo generalmente più contenuto. Non solo per le tasse, ma anche perché puoi richiederlo ovunque tu ti trovi senza doverti recare in nessun ufficio. Basta una connessione internet e una carta di credito o un conto PayPal.

È sicuramente un bel risparmio, rispetto al dover pagare alcuni extra necessari per il tuo viaggio verso il consolato o l’ambasciata di riferimento. Come ad esempio la benzina o il biglietto del treno.

Cosa mi serve per richiedere il visto?

Affinché tu possa richiedere il tuo visto per il Giappone, dovrai avere con te due documenti: il passaporto che dovrà essere in corso di validità e una foto in formato fototessera che dovrà essere, invece, stata scattata non più di 6 mesi prima del tuo viaggio.

Richiedere il visto in un ufficio consolare o ambasciata richiede invece una documentazione più ampia come un modulo di richiesta precompilato, addirittura anche una copia del tuo estratto conto, la prenotazione aerea e alberghiera o anche il tuo itinerario di viaggio. Il visto elettronico, invece richiede solamente una copia del tuo passaporto e la fototessera così che tu possa richiederlo, attraverso i comodi servizi iVisa.

Richiedi subito il visto elettronico per il Giappone

Clicca qui per richiedere il visto elettronico

Condividi questo articolo su:
Need Help?