Costo del visto per le Olimpiadi in Giappone

Costo del visto per le Olimpiadi in Giappone

iVisa | Aggiornato il Nov 24, 2019

La cultura giapponese è riuscita a superare le barriere linguistiche di tutto il mondo con le sue dottrine filosofiche, l’arte e ovviamente il cibo. Non è un mistero che molti decidano di prenotare una vacanza in Giappone.

Japan

Le Olimpiadi del 2020 sono un motivo in più per scoprire, o anche riscoprire, questo bellissimo paese.

Servirà un visto? Quanto costerà? E come si può ottenere? Grazie alle nostre FAQ avrai tutte le risposte che ti servono.

Frequently Asked Questions (FAQs)

Il visto è obbligatorio?

I cittadini di ben 66 paesi, fra cui l’Italia e l’Unione Europea, possono soggiornare in Giappone senza bisogno del visto per un periodo massimo di 90 giorni. Scaduti questi, è necessario procurarsi un visto turistico.

Per facilitare ulteriormente il turismo nel 2020 e in concomitanza con le Olimpiadi, il Giappone introdurrà il visto elettronico.

Che tipo di visto dovrò procurarmi?

Dato che presto verrà immesso il visto elettronico, vien da sé che la scelta di quest’ultimo rimanga la più consigliata rispetto al recarsi in consolato o in ambasciata per richiederlo.

Infatti richiedere un visto elettronico è molto più facile di quello che si possa credere. Niente più lunghe file agli uffici, potrai fare domanda per il visto direttamente a casa tua e ti serve solamente una connessione internet. Grazie anche ai servizi iVisa potrai ricevere il tuo visto elettronico quando vorrai, senza dover aspettare per lunghi periodi per la sua emissione come può invece accadere all’ambasciata o al consolato.

Quanto costa il visto?

Purtroppo non è possibile rispondere direttamente a questa domanda. Il prezzo del visto, infatti, cambia in base al modo in cui vuoi richiederlo.

I costi di un visto elettronico, ad esempio, includono anche la sua emissione. E con iVisa è possibile ricevere il tuo visto in tempi decisamente brevi.

Fare richiesta di un visto in consolato o ambasciata, d’altro canto, comporta non solo delle tasse consolari ma anche costi legati agli spostamenti che dovresti fare per recarti negli uffici. Inoltre, contando che questi uffici si trovano solamente a Roma o a Milano, dovrai tener di conto che dovrai spendere soldi per la benzina o per il treno.

Il prezzo è un altro punto a favore del visto elettronico.

Cosa mi serve per fare richiesta del visto?

Anche in questo caso esiste una differenza sostanziale fra la documentazione richiesta per il visto in consolato o ambasciata e quella per il visto elettronico.

Se vorrai richiedere un visto elettronico avrai solamente bisogno di:

  • il passaporto in corso di validità. Il passaporto deve avere una validità residua di almeno 3 mesi.
  • una tua fototessera. Ricordati che dev’essere scattata non più di 6 mesi prima della partenza.

Le cose cambiano nel caso dell’ambasciata e il consolato. Infatti dovrai munirti di ulteriori documenti come le prenotazioni aeree e alberghiere, oppure una copia del tuo estratto conto o ancora l’itinerario ad esempio.

Richiedi subito il visto elettronico per il Giappone

Clicca qui per richiedere il visto elettronico

Condividi questo articolo su:
Need Help?