Quanto costa un visto per l’India

Quanto costa un visto per l’India
iVisa | Aggiornato il Feb 25, 2019

Un viaggio in India è un sogno per molti, ma indubbiamente non è privo di spese!

Alt Text

Non solo bisogna considerare voli e alberghi, ma anche la burocrazia! Fortunatamente, i costi dei visti turistici sono sensibilmente diminuiti negli ultimi decenni grazie a procedure più veloci e automatizzate.

Vediamo quindi quanto costa un visto turistico per l’India e come farne richiesta.

Visto turistico classico

Per ottenere un visto turistico per l’India, è possibile rivolgersi all’Ambasciata d’India a Roma o presso il Consolato Generale a Milano. La scelta tra i due dipende dalla regione di appartenenza.

Infatti l’Ambasciata è competente per Toscana, Umbria, Lazio, Marche, Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata, Puglia, Calabria, Sicilia e Sardegna.

Il Consolato è invece competente per Valle d’Aosta, Piemonte, Liguria, Lombardia, Emilia Romagna, Veneto, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia. Per compilare la richiesta, bisogna collegarsi al sito ufficiale indianvisaonline.gov.in/visa e cliccare su “Regular Visa Application”. Qui dovrai seguire le istruzioni del modulo online, inserendo i dati richiesti e poi stampare il documento finale.

Se scegli di fare domanda di visto classico, dovrai presentare i seguenti documenti:

  • Passaporto con almeno 6 mesi di validità residui;
  • Stampa del Modulo di richiesta compilato;
  • 2 fototessere;
  • Copia dei biglietti aerei;
  • Copia della prenotazione alberghiera;
  • Copia della prima pagina del passaporto
  • Copia di un altro documento di identità (es. carta d’identità).

Il costo del visto è di 53 € da pagare in contanti. I tempi di rilascio si aggirano sui 10 giorni.

L’E-Visa

Anche l’India ha introdotto una procedura più snella per la richiesta di visto turistico, ovvero l’E-Visa, il visto elettronico. Accedendo allo stesso sito web menzionato prima, nella sezione “e-Visa” troviamo il pulsante “e-Visa application”. Da qui si viene rinviati al form online.

L’E-Visa non è solo valido per turismo, ma anche per viaggi d’affari o cure mediche.

Oltre ai consueti dati anagrafici e date di partenze e ritorno, per l’e-Visa turistico bisogna caricare una scansione della pagina biometrica del passaporto (dove sono riportati i dati personali e la foto). In più, va anche caricata una fototessera digitale in formato JPEG.

Per l’E-Business, va anche allegata una copia del proprio biglietto da visita, mentre per l’E-Medical è necessario fornire una lettera d’invito su carta intestata dell’ospedale o clinica dove avverranno le cure.

In questo caso, il costo del visto elettronico è pari a 50 USD. Inoltre, la validità del visto è di 60 giorni.

Attenzione a due aspetti per quanto riguarda il visto elettronico. Prima di tutto, l’E-Visa non è accettato in tutte le frontiere indiane ma solo presso alcuni aeroporti e porti marittimi. Ti invitiamo a consultare l’elenco completo sul sito web indianvisaonline.gov.in.

Il secondo aspetto è che in verità online si può fare domanda per un’ETA (autorizzazione di viaggio), ma il visto vero e proprio verrà consegnato solo in aeroporto, presentando tale autorizzazione presso l’ufficio preposto. Sei ansioso di partire per l’India? Allora scegli al meglio! Con il servizio di iVisa.com potrai ricevere un e-Visa in sole 18 ore!

Condividi questo articolo su
Need Help?