Visto turistico per il Canada per cittadini italiani

Visto turistico per il Canada per cittadini italiani

iVisa | Aggiornato il Feb 04, 2020

Dall’Italia alle fantastiche terre canadesi. Sono tantissimi ormai i cittadini dello Stivale che scelgono di trascorrere le vacanza in Canada, un Paese ricco di bellezze naturali e città piene di attrazioni. Se fai parte di questi viaggiatori, sappi che raggiungere questa meta è molto semplice e per preparare i tuoi documenti di viaggio puoi seguire questa nostra breve guida.

Continua dunque a leggere questo articolo per scoprire come ottenere un visto turistico per il Canada per i cittadini italiani.

Visto sì o visto no?

La prima cosa da definire è se i turisti di nazionalità italiana abbiano l’obbligo di ottenere un visto per visitare il Canada. La risposta è no! In base ad accordi bilaterali tra i governi dei due Paesi, gli italiani possono entrare nella nazione nordamericana con il solo passaporto.

Tuttavia, dal 2016 è entrata in vigore una nuova regolamentazione che impone ai viaggiatori in visita in Canada il possesso di una eTA.

eTA è l’acronimo di “Electronic Travel Authorization”, ovvero Autorizzazione Elettronica di Viaggio. Questo documento va richiesto online sul sito ufficiale del governo canadese (www.canada.ca). Potrai trovare la procedura guidata nella sezione “Visit Canada → Electronic Travel Authorization (eTA)”.

In pratica quest’autorizzazione viene associata al tuo passaporto (tramite il suo codice identificativo) e ha una validità di ben 5 anni. Questo significa che non dovrai richiedere nuovamente l’eTA ogni volta che ti recherai nel Paese, ma con lo stesso documento potrai effettuare ingressi illimitati (purché i periodi di permanenza non superino i sei mesi.) Un grande vantaggio per chi lavora, studia o vuole far visita a parenti in Canada.

L’eTA in sé è piuttosto economica e costa 7 dollari canadesi (CAD), non pesando quindi molto sulle spese complessive di viaggio.

Errori da NON commettere per l’eTA

La procedura online per il rilascio dell’eTA è molto intuitiva e il documento finale viene spesso confermato e recapitato per email in pochi minuti. Tuttavia, bisogna fare massima attenzione a non commettere alcuni errori che potrebbero trasformarsi in grossi inconvenienti per il viaggio.

Innanzitutto, come già accennato, l’autorizzazione viene associata a uno specifico passaporto, quindi assicurati che il numero di passaporto sia corretto. Sarà il personale della compagnia aerea a verificare la validità del permesso e se questo è mancante o errato, ti sarà negato l’imbarco. Quindi è vitale che i dati siano corrispondenti a quelli nel documento utilizzato per la prenotazione e check-in del volo.

Inoltre ricordati che ogni viaggiatore necessita della sua eTA, ivi compresi i minori. Non trascurare perciò questo aspetto e se i tuoi figli non hanno ancora un passaporto, devono ottenerlo per tempo per procedere al rilascio dell’autorizzazione.

Ora che sei informato sugli aspetti burocratici del tuo viaggio in Canada, puoi decidere di occuparti di tutte le pratiche da solo. Oppure toglierti questo peso ed affidarti a professionisti come iVisa.com. Il nostro

servizio di richiesta eTA ti permetterà di ottenere tutte le autorizzazioni necessarie in tempi ancora più brevi e senza preoccupazioni. Contattaci subito!

Condividi questo articolo su:
Need Help?