Visto per raggiungere la Cambogia via terra: breve guida

Visto per raggiungere la Cambogia via terra: breve guida

iVisa | Aggiornato il May 28, 2021

Trascorrere una favolosa vacanza nelle terre cambogiane è un’esperienza che potete vivere in molti modi diversi, a cominciare dal tragitto. Infatti, nonostante possa sembrare scontata la scelta di prendere un volo più o meno diretto per la capitale Phnom Phen, ci sono anche delle alternative da esplorare. Ad esempio l’ingresso nel paese via terra. È una scelta che può rivelarsi molto azzeccata per coloro che desiderano visitare diverse nazioni in Asia durante lo stesso viaggio.

Dal punto di vista burocratico, per entrare regolarmente in Cambogia bisognerà richiedere un visto turistico prima della partenza. Nel caso dei cittadini italiani, è possibile fare domanda per un E-visa, un visto digitale, molto semplice e veloce da ottenere. Una volta raggiunta la frontiera che si vuole oltrepassare, sarà necessario pagare un dazio (di costo variabile) e farsi apporre un timbro sul passaporto per essere in grado di superare i controlli (mi raccomando, il timbro è fondamentale per non incorrere in seri problemi!).

La Cambogia confina con tre paesi asiatici: Thailandia, Vietnam e Laos. Vediamo quindi dove si trovavo i passaggi di frontiera via terra e come superare i diversi confini.

Dalla Thailandia

La Thailandia è sicuramente il punto di partenza più popolare per l’attraversamento della frontiera via terra verso la Cambogia. Il valico più frequentato è quello di Aranyaprathet / Poipet. Il vantaggio di questo passaggio è che l’E-visa qui viene accettato. Risulta però molto trafficato, essendo da qui più semplice raggiungere la città di Siem Reap (dove si trova il sito archeologico di Angkor Wat) e bisogna essere consapevoli dei lunghi tempi di attesa che arrivano fino a 3 ore.

Un’alternativa per Siem Reap è il posto di frontiera Chong Jom / O Smach. Per raggiungerlo esistono diversi autobus thailandesi che vi accompagneranno al valico. Da lì potrete proseguire in taxi. Purtroppo, in questo caso l’E-visa non è accettato e dovrete essere muniti di fototessera per ottenere un visto all’arrivo.

Se volete raggiungere la zona costiera della Cambogia, la scelta migliore è Hat Lek / Ko Kong. Sebbene sia possibile richiedere un visto all’arrivo, i costi esosi per il rilascio possono rappresentare un ostacolo e quindi vi consigliamo di essere già muniti di visto (o E-visa).

Dal Vietnam

Per chi possiede l’E-Visa, l’unico valico che accetta tale visto è Bavet / Moc Bai, il più frequentato, che presenta un servizio bus veloce e affidabile. Un’altra possibilità è Phnom Den / Tinh Bien, che permette di ottenere il visto all’arrivo ma non c’è trasporto pubblico e dovrete viaggiare in taxi. Per quando riguarda il servizio di trasporto pubblico, potete optare per Prek Chak / Xa Xia.

Dal Laos

Infine, se arrivate dal Laos, l’unico passaggio autorizzato e quello di Veun Kham/ Dom Kralor. Non è accettato l’E-Visa ma è disponibile il visto all’arrivo.

Per pianificare la tua vacanza in Cambogia, scegli il servizio visti di iVisa.com! Col nostro supporto veloce e pratico, ti solleveremo dalle complicate procedure burocratiche e sarai subito pronto a partire!

Condividi questo articolo su: