Come ottenere un visto per la Cambogia da Torino

Come ottenere un visto per la Cambogia da Torino

iVisa | Aggiornato il Feb 04, 2020

Se vivi a Torino saprai che in città risiedono numerosi consolati afferenti a 20 Paesi diversi. Per quanto riguarda il continente asiatico, ad esempio, il capoluogo piemontese ospita il Consolato del Vietnam e il Consolato Onorario della Thailandia.

Tuttavia, non esiste a Torino un Consolato della Cambogia, così come non risiede da nessuna parte in Italia (infatti, il Consolato Onorario a Milano ha unicamente funzioni informative e la maggior parte delle mansioni riguardano il sostegno ai cittadini cambogiani in Italia).

Come fare dunque ad ottenere un visto turistico per la Cambogia da Torino?

Continua a leggere questo articolo per scoprirlo!

Le due alternative possibili

Prima di scendere nel dettaglio della prassi, alcune regole generali sulla validità del visto turistico cambogiano. Esso ha una durata massima di 30 giorni e può essere esteso per una sola volta per ulteriori 30 giorni.

I metodi per richiedere un visto d’ingresso per motivi turistici in Cambogia valgono per tutti i cittadini italiani.

In pratica, le opzioni sono due: il visto elettronico e il visto all’ingresso.

Il primo, denominato E-Visa, è un visto rilasciato dalle autorità cambogiane in formato digitale da richiedere tramite la procedura online presente sul sito www.evisa.gov.kh. Compilando il modulo prima della partenza, sarà possibile ottenere il visto al proprio indirizzo email entro 3 giorni lavorativi. Il documento ricevuto va poi stampato e mostrato all’arrivo in Cambogia. Il costo dell’E-Visa si aggira sui 30 USD e va pagato con carta di credito.

La seconda possibilità è quella di richiedere il visto direttamente all’arrivo. Esistono diversi punti di frontiera, tra cui i più utilizzati che sono certamente i tre aeroporti internazionali del Regno (Phnom Penh International Airport, Siem Reap International Airport, Sihanoukville International Airport). In particolare, presso l’ufficio immigrazione dell’aeroporto della capitale Phnom Penh è anche possibile estendere il visto. Altri luoghi in cui viene rilascio un visto all’arrivo sono i valichi di frontiera via terra presenti tra le tre nazioni confinanti: Thailandia, Vietnam e Laos. Questa è un’ottima scelta se si desidera attraversare più Paesi durante il viaggio. Il costo è di 30 USD, tuttavia potrebbero essere previsti costi aggiuntivi.

Quali sono i documenti richiesti

I documenti necessari al rilascio sono molto semplici e molto probabilmente già in tuo possesso. Prima di tutto occorre un passaporto con validità residua di almeno sei mesi. Per evitare smarrimenti o furti, l’ideale è portare con sé, oltre all’originale, una fotocopia autenticata del documento. In questo modo, la copia può essere mostrata in caso di necessità, mentre l’originale viene conservato in un posto sicuro (es. cassaforte dell’albergo).

Gli altri elementi richiesti sono due fototessere formato 4x6. Nel caso dell’E-visa dovrai scansionare sia il passaporto che le fototessere.

Se trovi difficoltà nel richiedere il tuo visto o non hai tempo per occuparti della pratica, affidati a noi di iVisa.com. Ci dedicheremo alla tua richiesta e ti permetteremo di ricevere tutti i documenti in tempi brevissimi e con la massima professionalità. Contattaci subito per informazioni!

Condividi questo articolo su:
Need Help?